www.maridelsud.com

la spiaggia

Indietro|Home|Index|Foto|Avanti

  Nino Calarco, webmaster,  ideaz., prog., testi, fotografia

 

Home

La toponomastica

Origini 

Periodo normanno

Periodo angioino

Dal 1500 al 1800

Dal 1800 al 1861

La Catona di Dante

San Francesco

 La spiaggia

Artisti/pers. illustri

 Letture:

     - Il palazzo reale

     - La torre di Catona

     - San Franceschello

     - Carlo V a Catona

Immagini/Foto

 

 

 Catona: la spiaggia sullo Stretto di Messina.

Si trova 4 chilometri a sud da Villa San Giovanni ed a 9 chilometri a nord di Reggio Calabria.

La cittadine è raggiungibile dall'autostrada, uscita di Villa San Giovanni oppure uscita RC-Gallico, da cui dista solo 2 chilometri; dalla ferrovia, stazione di Catona da cui dista solo 200 metri; dalla strada statale.

La cittadina calabrese si trova al centro dello Stretto sulla costa calabrese. La spiaggia di Catona è il tratto più bello della lunghissima spiaggia che dal porto di Villa San Giovanni arriva sino a quello di Reggio Calabria.

La spiaggia a Catona ha una lunghezza di circa 1,5 chilometri e una profondità media di circa 35 metri.

Nel tratto Catona - Gallico essa è costeggiata dal bellissimo lungomare, per una lunghezza totale di circa 1,5 km.

La sabbia della spiaggia di Catona è bianca e fine. Sulla battigia è talmente fine da poter essere paragonata ad una morbida moquette.

L'acqua si mantiene limpidissima e pulita per via delle forti correnti che attraversano lo Stretto. Da queste correnti viene influenzata anche la temperatura dell'acqua che varia ogni 4 ore circa con l'alternarsi delle maree. Il fondale marino nei pressi della battigia è completamente sabbioso.

Sulla spiaggia è sempre presente la brezza marina che si accompagna alla corrente dello Stretto e mitiga le calure estive a vantaggio di una tintarella senza stress.

La spiaggia di Catona presenta una caratteristica, forse, unica al mondo: basta scavare una buca nella sabbia per trovare acqua ... dolce, anche sulla battigia ed a pochi centimetri di profondità.

Alcuni collegano  questo fenomeno  al più  famoso miracolo di San Francesco il quale proprio su questa spiaggia, al rifiuto dei pescatori di traghettarlo sull'altra sponda dello Stretto gratuitamente, adagiò il suo mantello sulle acque del mare vi salì sopra con i suoi confratelli e attraversò lo Stretto.

Al santo è stata dedicata la statua situata proprio a ridosso della spiaggia.

Proprio al centro della spiaggia si trova il lido, secondo sullo Stretto dopo quello di Reggio Calabria, rinomato centro di ritrovo estivo, alla cui costruzione, verso la fine degli anni quaranta, fu determinante l'impegno politico di Rocco Bellantoni, nonno della nostra collaboratrice Gabriella. Lo stesso, in seguito, si adoperò affinché venisse costruito il lungomare.

Il settore turistico-alberghiero è poco sviluppato ma, al momento, riesce a soddisfare la richiesta.

La spiaggia,durante il periodo estivo, è affollata, ma non caotica grazie alle sue estese dimensioni.

Il mare dello Stretto è molto apprezzato dai surfisti per via dei suoi venti regolari e continui.

 

 

 Sk

  Torna su       Indietro|Home|Index|Foto|Avanti

 

Tutti i diritti riservati webmaster@maridelsud.com

 

  Sul web dal 1997

 by Spiderkapp