www.maridelsud.com

 All'indimenticabile amica

Home|Index|Avanti

  Nino Calarco, webmaster,  ideaz., prog., testi, fotografia - con la collaborazione di Raffaella Santoro

 

 Index

 Quadro ambientale

 Agli albòri della civiltà

Dal VIII a.C. al 1783

 Situazione di fine 700

 Dall'800 al 1830

 Dal 1831 al 1859

 Dal 1860 al 1880

 Dal 1881 al 1940

 II guerra mondiale

 Dal 1950 al 1984

 Regione Calabria

 Toponomastica

 Paesaggio agrario

 La parrocchia:

     - Notizie storiche

     - Le chiese
     - Funzioni Religiose

 Personaggi Illustri:

     - Marilena Licandro

     - Don Calarco
     - Gaetano Griso

 Le frazioni:

    - Introduzione

    - Il capoluogo

    - Acquacalda

    - Colelli

    - Favani

    - Melia

    - S.Angelo

    - Sanperi

     - S.Giorgio

    - Lipiani

 La cucina:

    - Cucina Antica
    - Cucina tradizionale

 Letture:

    - Introduzione

    - Il focatico

    - Cenisia e Roboreto

    - Una madonna negli USA 

 Foto/Immagini

 

 

 

 

 

Artista poliedrica, razionalmente irrazionale, altamente creativa, innovativa e imprevedibile in tutti i settori del suo operare. Nasce in Reggio Calabria con l'inizio del periodo della dolce vita italiana.

Trascorre spensierata la fase adolescenziale alternandosi tra la città e il comune di San Roberto, in contrada Lipiani, presso l'amata nonna paterna.

Già giovanissima viene gravata dalle responsabilità della vita e spinta alla ricerca di sempre nuove soluzioni per sopperire ai bisogni del quotidiano ed a quelle del suo spirito sempre inquieto che la spinge verso le estreme frontiere della conoscenza, della cultura e dell’arte.

Il tempo non mitiga il suo spirito che si estrinseca in una miriade di attività nei campi più disparati, con una intensità direttamente proporzionale al tempo che passa.

Così come ha sempre vissuto viene a mancare, improvvisamente e inaspettatamente, dopo pochi giorni di ricovero ospedaliero, durante i quali continua a sfornare idee, eventi, incontri, ricevendo amici e collaboratori.

Pittura

La predisposizione all’arte è già evidente fin dai tempi della scuola. In seguito riprende questo suo amore verso la pittura e dopo un primo avvio nel figurativo perviene a uno stile informale con l’uso di colori fortemente espressivi di tensione emotiva.

Dal 1976 espone in mostre personali, collettive e concorsi in numerose città italiane ed estere, tra cui: Reggio Calabria, Cosenza, Castrovillari, Ragusa, Roma, Milano, Firenze, Venezia, Vienna, Toronto, aggiudicandosi pregevoli premi.

Le sue opere, oggi, fanno parte di collezioni private, pubbliche e musei in Italia e all’Estero.

Tra i numerosi premi si ricordano: “Premio Pittura Agorà”, 1987; “Premio Pittura Ulisse” 1987; “Premio Calabria in Pittura e Scultura” 1988 e 1992; Premio “A.R.C.A.L.” 1992; “Premio AVIS” 1994.

Intanto entra a far parte del gruppo di pittori reggini “I contemporanei”.  E' in questo periodo che giunge alla maturità quella sua idea, lungamente meditata, di scrivere un testo sulla pittura che pubblica qualche tempo dopo dal titolo:  “Dalla percezione al disegno”. E' un successo! Tra l'altro Marilena viene chiamata a tenere conferenze e corsi di formazione per docenti nelle scuole primarie sull’educazione all’immagine.

E’ citata fra i pittori calabresi nel testo dedicato alla storia della Calabria “Calabria Italia Prima” di Paolo Borruto con testo critico di Mirella Rinaldo; in “Perle” racconti di Teresa Calafiore, nell’antologia “Artisti italiani del Novecento”; nelle riviste artistiche e letterarie: “Le Muse”, “talent scout”, “La Procellaria”, “Calabria sconosciuta”; recensioni critiche su : “Gazzetta del sud”, “L’inchiesta”, “L’informazione”, “tribuna Calabria”, “Corriere di Reggio” e numerosi altri.

Di lei hanno scritto: Lucio Barbera, Luigi Malafarina, A. Valenzise, Francesca Macrì, Doriano Di Giuseppe, Ugo Antonio Bella, Maria Festa, Pina Filocamo, Maria Antonietta Mamone, Pasquale Porpiglia.

Musica

Anche la predisposizione alla musica faceva parte del suo bagaglio culturale, peraltro anch'esso già manifestato fin dalla sua infanzia.

Ha studiato pianoforte sotto la guida della professoressa Antonietta Perri partecipando a concorsi e seminari pianistici organizzati dall’”Associazione concertistica calabrese”.

Dal 1976 si è dedicata all’insegnamento dell’educazione al suono e al ritmo nella scuola Primaria introducendo, sin dal 1979, il flauto dolce come strumento di studio.

Contemporaneamente si è dedicata a un lungo lavoro di ricerca nel campo musicale insieme alla figlia Raffaella Santoro, realizzando un nuovo metodo per lo studio della musica e del flauto dolce. Il lavoro viene pubblicato in una collana di 5 volumi dal titolo “Musica”.

Per le sue alte competenze raggiunte in campo musicale viene chiamata a tenere corsi di formazione per docenti, relativi all’educazione musicale nella scuola Primaria e all’insegnamento del flauto dolce presso i Circoli didattici di numerosi Istituti Scolastici italiani.

Nello stesso ambiente costituisce orchestre di allievi con le quali tiene concerti per enti, istituzioni e associazioni, e gare musicali aggiudicandosi numerosi premi e riconoscimenti a livello nazionale.

Da menzionare una esecuzione in flauto dolce con una orchestra formata da 600 alunni della scuola primaria. L'evento si presume sia stato unico al mondo.

Inoltre

Autrice di opere teatrali quali “Violini al vento” e “La fontana di fata Morgana”, nel 1993 è stata insignita, dall’Accademia dei Micenei, del “Trofeo Mediterraneo per le Lettere e le Arti”.

Ha collaborato con enti e istituzioni varie a Reggio Calabria e Firenze per l’organizzazione di mostre e manifestazioni culturali.

> Ideatrice e fondatrice del:

  - “Premio Nazionale Virginia Centurione Bracelli”;

  - “Telesiamuseum”, museo di arte contemporanea, a San Roberto (RC);

  - del club Kiwanis Reghion 2007 (RC);

>  presidente dell’Associazione RACMAR Onlus;

>  socia delle associazioni:

    - SOMS di Villa San Giovanni (RC);

    - Bafomet (FI);

    - TELESIA di San Roberto (RC).

Dopo la lunga trasferta di Firenze ritorna a San Roberto e per lo stesso comune cura il settore culturale organizzando eventi, concorsi, gare di poesie, mostre d'arte figurativa e manifestazioni musicali, con una tale intensità che nulla di simile si era mai visto in quel territorio, ne in quelli limitrofi, proiettando lo stesso comune in eventi di importanza nazionale.

Intanto, dopo una fase di progettazione, fonda il Premio Nazionale "Virginia Centurione Bracelli". Questo premio viene attribuito ad illustri Personalità scelte dalla Commissione per "Chiara Fama", ed è realizzato dall'Associazione R.A.C.Ma.R. Onlus, negli anni 2005 - 2006 - 2009, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria.

Infine, era in via di definizione, una nuova associazione “Arte per la vita” alla quale un buon numero di artisti reggini, tra cui il nostro webmaster Nino Calarco, avrebbero donato una congrua parte delle proprie opere, il cui ricavato veniva devoluto in beneficenza finalizzato alla realizzazione di opere sanitarie nel terzo mondo. L’associazione, dopo una eccellente fase iniziale, col finanziamento di un ospedale in costa d’Avorio, si è arenata con la scomparsa della sua ideatrice.

 

 

 Sk

Torna su        Home|Index|Foto

 

 Tutti i diritti riservati - webmaster@maridelsud.com

 

  ul web dal 1997

 by Spiderkapp