www.maridelsud.com

Le più belle spiagge della Calabria

Home|Index|Foto u

  Nino Calarco, webmaster,  ideaz., prog., testi, fotografia

 

 

 

Risalendo la Strada Statale 21, superata Scilla, si arriva a Bagnara Calabra, situata al centro della Costa Viola.

E' raggiungibile anche con la Ferrovia, stazione Bagnara Calabra a 300 m. dal mare.

Dei tre quartieri di Bagnara, quello di Porelli rimane arroccato in posizione alta, arretrata e centrale rispetto ai quartieri di Bagnara centro, sede amministrativa, e Marinella, quartiere tipico di pescatori, entrambi limitrofi alla spiaggia.

Un ramo dell'alto costone, su cui è adagiato il quartiere Porelli, si prolunga fin sul mare separando di fatto i due quartieri di Bagnara centro, posizionato a sud, e Marinella, posizionato a nord.

La cittadina non è molto dotata di strutture turistiche ricettive, ma sufficienti. E' famosa per la sua cucina a base di pesce fresco, i dolci e lo zibibbo.

Il tratto più bello di spiaggia è quello antistante Bagnara centro; un bel lungomare si sviluppa per tutta la lunghezza del quartiere.

La spiaggia ha una lunghezza di circa 3 km e una profondità media di circa 30 m. Essa si presenta con tratti ghiaiosi alternati a sabbia bianca e fine cosi come anche la battigia; è sufficientemente ventilata.

L'acqua del mare è calda e il fondale rispecchia le alternanze della spiaggia.

Sul lato sud, oltre i paese, la spiaggia continua per un buon tratto, lasciando ampi spazi per gli amanti della solitudine e dell'intimità.

A nord il lungomare si continua con una strada che separa il quartiere Marinella dalla spiaggia e raggiunge il porticciolo.

Su questa spiaggia fanno mostra di se una miriade di barche in legno di varia grandezza, pescherecci, e le famose passerelle, le tipiche barche per la pesca del pescespada.

La spiaggia termina per la presenza di un  piccolo promontorio, detto capo Rocchi o Rosci, molto frastagliato che si inoltra nel mare per qualche centinaio di metri contornato da una serie di piccoli scogli.

Sulla cima di questo promontorio si trova l'antica torre detta popolarmente di Ruggero, ma che di Ruggero non è in quanto è stata costruita molto più tardi, tra il XIII e il XV sec., ed è denominata Torri di capo Rocchi. Essa, oggi, costituisce uno dei pochi cimeli dei secoli della pirateria turchesca.

Capo Rocchi separa il quartiere di Marinella dal nuovo porto ricavato in un grazioso anfratto della grande scogliera.

Dal porto, risalendo verso nord, la scogliera si prolunga fino a Palmi, inframmezzata, di tanto in tanto, da  piccole calette raggiungibili solo via mare, incastonate tra le montagne che scendono ripide sul mare.

 

 

 

 Sk

Torna su    Home|Index|Foto

 

  Tutti i diritti riservati - webmaster@maridelsud.com

 

 Sul web dal 1997

 by Spiderkapp