www.maridelsud.com

Le spiagge della Calabria

Home 

Nino Calarco: webmaster, ideaz., prog., fotografia, testi. - Angela E. Calarco Committenza locale

 

Reggio Calabria

Vibo Valentia

Cosenza Catanzaro Crotone

Scilla - Sirene

Costa Viola

Bagnara Calabra 

Catona

Palmi Tonnara

Palmi Marinella

Bova Marina

Ferruzzano Marina

Siderno

Capo Bruzzano

Riace

Palizzi Marina

Lido Reggio Calabria

Capo Spartivento

San Lorenzo Marina

Capo Vaticano

Briatico

Tropea

Santa Maria

Pizzo Calabro

Santa Domenica

Nicotera

 

 

 

 

 

 

 

 

Amantea

Praia a Mare

San Nicola Arcella

Cirella

Cittadella del Capo

Cetraro

Paola

Scalea

Sibari

 

 

 

 

 

 

Marina di Badolato

Soverato

Copanello 

Marina di Davoli

Cropani Marina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Castella

Capo Alice

Capo Colonna

Torre Melissa

Cirò Marina

Capo Rizzuto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Calabria è bagnata, ai lati, da due mari il Tirreno e lo Jonio, mentre il Capo Sud si affaccia sullo Stretto di Messina, è una delle poche regioni caratterizzata da un triplice aspetto turistico mare-collina-montagna in un tutt'uno, essa ha, infatti, una estensione enorme di coste, circa 740 km. Queste in massima parte sono costituite da spiagge. .

Il territorio della Calabria è  al 90 per cento, costituito da colline e montagne. La distanza media da costa a costa varia dai 30 km della provincia di Reggio Calabria, ai 60/80 della provincia di Cosenza. .

Infatti è possibile passare, in pochi decine di minuti di auto, dalla spiagga ai 1300/1900 m/slm, in piena foresta, come dire: di giorno mi godo le calure estive delle spiagge, di notte vado a dormire in alta montagna sotto le coperte.

Bianchissime e grandi spiagge si alternano a piccole insenature di scogli e sabbia. Si va da quelle piuttosto scogliose della parte tirrenica a quelle immense, poco conosciute e per molti tratti selvagge della costa ionica.

Molte spiagge della costa Tirrenica sono incastonate in anfratti di montagne che scendono a picco sul mare, molte calette dalla sabbia bianchissima sono raggiungibili solo via mare.

Le spiagge della Costa Viola, tra Villa San Giovanni e Gioia Tauro e da Capo Vaticano a Pizzo Calabro, e nell'alto cosentino sono di piccole dimensioni e calette incastonate tra scogli e anfratti, per il resto presentano una morfologia  da spiaggia di vaste dimensioni in corrispondenza delle grandi pianure.

Il clima è poco o per niente afoso anche per via di quella una leggera e piacevole brezza marina sempre presente. L'umidità è ottimale grazie a un retroterra da piccola isola.

La scarsa presenza di alghe e di plancton rende le acque di un azzurro limpido, trasparente, cristallino.

Le spiagge della costa tirrenica è di tipo biancastra  costituite da sabbia fine bianca a quella ghiaiosa. Qui il mare raggiunge una profondità massima di 400 m.

Invece le spiagge della costa ionica hanno grandi estensioni sia in lunghezza, che in larghezza; si presentano con la caratteristica sabbia bianca e fine. Molti tratti di queste sono ancora allo stato selvaggio, poco conosciute e quindi non ancora sfruttate dal turismo. Qui la costa degrada dolcemente dalle colline al mare.

Il mare raggiunge una profondità massima di circa 900 metri, è ricco di alghe ed è ricchissimo di plancton (=microrganismi, cibo base dei pesci) che lo rende leggermente opaco o argenteo e, nello stesso tempo, più pescoso. Il la costa è per molti tratti quasi simile a quella del nord Africa ... su cui la stessa si affaccia.

 

 Sk

  Torna su       Home

 

Tutti i diritti riservati - webmaster@maridelsud.com

 

   Sul web dal 1997

 by Spiderkapp