www.maridelsud.com

Spiagge della Calabria

t Home|Index|Foto|Avanti u

Nino Calarco webmaster, ideaz., prog., fotografia

 

Riace, il penultimo comune sulla costa dell'alto Jonio reggino,  prima di passare sul territorio della provincia di Catanzaro.

La località di può raggiungere sia in auto, percorrendo la Strada Statale Ionica 106, dopo Caulonia Marina, sia in treno con fermata alla stazione di Caulonia Marina oppure a quella di Monasterace.

Vicinissima alla famosa città magnogreca di Kaulon (odierna Monasterace), da cui dista solo pochi km e da Stilo, città famosa per aver dato i natali al filosofo Tommaso Campanella, per la Cattolica e centro storico del Bizantinismo in territorio reggino.

Riace è famosa per il ritrovamento dei Bronzi omonimi, nel mare antistante a qualche centinaio di metri dalla riva, ad opera di un turista nel 1972.

I "Bronzi di Riace" oggi si trovano esposti nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

La vallata dello stilaro, poco distante, è famosa per l'archeologia industriale, uno dei pochi siti al mondo dove essa si è mantenuta quasi intatta.

Questo ha portato gli studiosi a pensare che i famosi bronzi siano stati fusi proprio in qualche fonderia  presente nelle vallata, i cui giacimenti di minerale erano già conosciuti fin dall'antichità.

 

Scrive Antonio Ficara De Palma "... ove il mare e la sabbia sono rispettivamente il più azzurro e più soffice che altrove, sembrando il primo uno specchio, nel quale il sole riflette i suoi luminosi raggi infuocati di agosto, e la seconda un morbido cuscino, sul quale poggiare il capo all'ombra di un ombrellone nelle ore afose e assolate del giorno di agosto reggino del basso Jonio"(1) (basso rispetto alla Calabria)

La località di Riace Marina divenuta famosa, in seguito all'evento de ritrovamento dei bronzi,  ha acquistando importanza soprattutto come località balneare.

La sua spiaggia è di una bellezza incomparabile: per la fine sabbia bianca, per l'enorme estensione e per la vasta profondità.

Quindi, Date le grandi estensioni della spiaggia, essa è poco o per niente affollata anche nei giorni più caldi dell'estate o nei momenti di massimo affollamento turistico.

Il territorio si conserva ancora intatto, infatti, non vi sono costruzioni turistiche e le sparse case della piccola cittadina danno direttamente sulla profonda spiaggia.

Il mare estivo si mantiene sempre con una temperatura ideale tale da permettere una prolungata stagione balneare da aprile fino a tutto il mese di ottobre e, spesso, anche oltre.

 
 

Il clima nel mese di agosto su questo litorale soprattutto quando "... l'aria calda della parte settentrionale del Continente africano attraversa il Mediterraneo, mista a quella libanese o palestinese, per investire la quasi arida costa orientale reggina con tutta la sua calura resa ancora più irrespirabile quando soffia un il vento di scirocco"(1). Di solito è più fresco, ma è delizioso per il restante periodo.

Bibliografia

1. Antonio Ficara De Palma, I guerrieri di bronzo ..., Casa editrice Ellenica, Reggio Calabria, 1982

 

 

 Sk

 t Home|Index|Foto|Avanti u

 

  tutti i diritti riservati - mail: webmaster@maridelsud.com

 

  Risoluzione racc.: 800x600 pixels - 16.000.000 colori Browser minimo indicato: Internet Explorer 4.0 - Netscape Navigator 3.0.

 by Spiderkapp