www.maridelsud.com

Storia della Calabria e delle sue città

Home|Index|Foto|Avanti u

 a cura di: Nino Calarco  webmaster, ideaz., prog., fotografia; Maria Gabriella Trapani  testi

 

 La fondazione

 L'età di Pitagora

 Romani e bizantini u

 Normanni e svevi

 Dai borboni al 1960

 Dal 1960 ad oggi

 Letture

 Foto

 

 

Durante la guerra tra i Romani e Pirro, cui erano alleati i Bruzi con i Lucani e i Sanniti, Crotone e molte altre città della Magna Grecia furono sostanzialmente favorevoli a Roma.

A causa di questo atteggiamento filoromano  però molte città dovettero subire le vendette di Pirro, finché questi, nel 272, non venne sconfitto a Benevento: Crotone, saccheggiata e semidistrutta dagli Epiroti, venne poi assediata anche dai Romani, che la espugnarono.

In seguito, però, essa divenne federata di Roma, come la maggior parte delle altre città greche.

Nel corso della prima guerra punica la città venne conquistata dai cartaginesi e dai bruzi che la utilizzarono come base di manovra militare.

Tornata, infine, sotto la dominazione romana Crotone fu ridotta a semplice prefettura.

Poi nel 196 a.C. i Romani vi insediarono una colonia militare per ripopolarla dopo la devastazione subita dai bruzi e cercare di restituirla all'antica ricchezza, ma rimase un grosso borgo di circa ventimila abitanti e non si risollevò più dalla crisi, aggravata da ulteriori saccheggi e distruzioni al tempo della guerra servile.

Crotone: Capo Colonna, mura romane

Crotone: Capo colonna, mura romane

Nell'età imperiale i centri che un tempo avevano costituito la Magna Grecia vissero secondo l'economia latifondistica tipica di tutta l'Italia senza fornire alcun contributo particolare alla storia del tempo, mentre il diffondersi del cristianesimo vide anche in queste zone persecuzioni e sacrifici di cristiani.

Dal VI secolo queste terre divennero teatro delle lotte. tra Ostrogoti e Bizantini e poi tra Bizantini e Longobardi, uscendone completamente devastate.

Con la fine del VI secolo si stabilì il dominio di Bisanzio, che fissò  governatori a Crotone mentre l’odierna

Santa Severina (Siberene) divenne sede del metropolita dal IX secolo, nel quadro della politica religiosa volta ad arginare il diffondersi del rito latino.

In quest'epoca ebbero inizio le terribili invasioni saracene: nel 931 fu espugnata Crotone, che dopo essere stata trasformata in cittadella fortificata, divenne sede di un'armata potente che in pochi anni assoggettò tutta la zona circostante.

 

 

 pTorna su    Home|Index|Foto|Avanti u

  SK

 tutti i diritti riservati - mail: webmaster@maridelsud.com

 

Risoluzione racc.: 800x600 pixels - 16.000.000 colori Browser minimo indicato: Internet Explorer 4.0 - Netscape Navigator 3.0.

 

By Spider kapp